Virginie Viard – Successore di Karl Lagerfeld a Chanel

Solo martedì è morto sorprendentemente lo zar della moda Karl Lagerfeld, ora la sua mano destra Virginie Viard assume la gestione creativa della casa di moda Chanel. Resta da vedere se può seguire le orme di Lagerfeld. I due hanno lavorato a stretto contatto negli ultimi 30 anni e Karl stesso li descrive come la persona più importante dello studio. Karl era l’unico ad essere visitato da Viard.

Da quando Coco Chanel la prima donna a guidare Chanel

Ora Virginie Viard assume la gestione creativa della casa di moda Chanel. In origine era la direttrice che si occupava di supportare Karl e di prendere importanti decisioni sull’assegnazione degli allestimenti durante le fiere. Qui abbiamo riassunto le pietre miliari della sua carriera per voi:

  • nata figlia di un chirurgo a Lione
  • Virgine Viard ha ospitato presso la designer francese Jacqueline de Ribes
  • Impartista di costume presso il teatro e studia cinema e moda
  • Assistente per borse e guanti all’età di 23 anni con Chanel
  • In studio era considerata una “arma segreta” e quello che il confidente più vicino di Karl Lagerfeld era
  • A 27 anni è responsabile della Haute Couture di Chanel
  • 1992 è promossa da Karl Lagerfeld a Directrice con la propria etichetta
  • Allo stesso tempo era anche responsabile per il costume design di Krzysztof Kieślowskis Cult film “Drei Farben: Blau” con Juliette Binoche e “Drei Farben: Responsabile “Bianco” responsabile
  • 1997 Virginie Viard torna a Chanel
  • Dopo il suo ritorno è ancora direttrice di Chanel e si occupa di accessori, prêt-à-porter e haute couture
  • Il 18.02.02.2019 ha rilevato la posizione di Karl Lagerfeld come responsabile del reparto creativo di Chanel
View this post on Instagram

Ahora ella es CHANEL ❤❤❤ Virginie Viard la sucesora en Chanel.La francesa, que llegó a la firma en 1987 como ayudante en el equipo de bordados, era hasta hoy la sombra y el mayor apoyo del creador alemán además de la directora del estudio y la coordinadora de todas las colecciones en las que trabajaba Lagerfeld. Aunque ella misma ha confesado en alguna ocasión que no se considera tan buena creativa como Karl Lagerfeld y que su punto fuerte es el estilismo, podríamos decir con cierta seguridad que Viard es la sucesora lógica del káiser. Lo dijo en una entrevista para Vogue España: "sé traducir exactamente lo que [Karl] quiere". Más aún, la nueva directora creativa de Chanel sabe cómo se trabaja en la casa, domina su lenguaje, conoce al equipo y maneja desde hace muchos años los tempos y las exigencias comerciales que implican trabajar en una marca mayúscula como Chanel. #chanel #virginieviard #fashion #moda

A post shared by alexander hernadez (@tansolo_hernandez) on

Virgine Viard come campo di stoccaggio a destra

A Viard non è mai piaciuto il titolo “Dirctrice”. In un’intervista ha rivelato: “Questo titolo è comune in Francia, ma non mi piace. Trovo tutti questi titoli terribili”.
Viard è sempre stato usato quando Lagerfeld aveva completato i suoi schizzi. Insieme ne hanno discusso. Voleva la loro opinione, perché era importante per lui. Sono stati discussi anche i tessuti, i materiali e i ricami degli abiti. Viard non ha realizzato gli abiti, ma è stato suo compito dar loro vita spiegando i disegni alle sarte e “stimolando” la loro immaginazione. “A volte mi mostrano il loro primo schizzo, e corrisponde allo schizzo, ma manca ancora lo spirito giusto. Poi spiego che Karl lo intendeva in modo diverso, che potresti doverlo accorciare qui, blousieren là, rinforzare il tessuto in un altro luogo”.

Il futuro di Chanel con Virgine Viard

Ora molti si chiedono come sarà il futuro del gruppo di moda e se tutto cambierà completamente con il cambiamento di leadership. Tuttavia, riteniamo che ciò sia molto improbabile. Karl Lagerfeld rivoluzionò Chanel ma allo stesso tempo rimase fedele alle sue radici. Possiamo aspettarci lo stesso da Virgine Viard. Il suo stile è piuttosto un misto di abiti in denim e pelle rocciosa, sempre in nero, ma nei suoi 30 anni con Lagerfeld ha imparato molto su Chanel ed è il marchio. Inoltre, nel 2017 la società ha realizzato un fatturato di 9,7 miliardi di dollari. Un look completamente nuovo sarebbe quindi estremamente controproducente.

La responsabilità di una leadership Chanel

Il lavoro di Virgine Viard è tutt’altro che rilassante. E’ incredibilmente complesso. Ogni anno Viard deve creare due collezioni couture, due collezioni prêt-à-porter e due collezioni intermedie, così come i Métiers d’Arts-Defilee, sempre esposti in una metropoli diversa e che celebra l’artigianalità dei laboratori dell’azienda. Inoltre, ci sono innumerevoli appuntamenti di pubbliche relazioni. Per molti designer questo sarebbe troppo stressante, perché ci sono più che sufficienti coloro che sono già crollati sotto minore pressione. Ma c’è fiducia nel fatto che Viard padroneggierà questo compito, perché il suo mentore non era altro che Karl Lagerfeld, il Mozart del mondo della moda, personalmente.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply